CERTIFICA IL TUO IMMOBILE

UN NUOVO METODO.

UN UNICO OBIETTIVO.

VENDERE LA TUA CASA PIU’ VELOCEMENTE CON I SUPERPOTERI DELLA COMPETENZA E DELLA TRASPARENZA.

Competenza e trasparenza sono diventati cosi rari da poterli paragonare a super poteri.

 

Sarò diretto con te.

Quello che sto già facendo con altri proprietari è portare il meccanismo della compravendita della casa alla sua massima sublimazione.

Un meccanismo perfetto che rasenti la precisione di un orologio svizzero e che risulti da accelerometro in un mercato sempre più complesso.

Ma partiamo dall’ordinario…arriveremo poi allo straordinario.

PARTI IN VANTAGGIO: COMPRENDI AL MEGLIO L’ACQUIRENTE.

Se sei il proprietario di una casa che vuoi porre in vendita non puoi non conoscere il quadro della situazione del mercato in cui stai per avventurarti e i problemi tipici di un acquirente.

E se dici che tutte queste baggianate non ti interessano perché tu devi vendere e non ti interessa la situazione di chi comprerà puoi anche smettere di leggere.

Non potrai essere mio cliente e non voglio farti perdere tempo. Probabilmente il tuo immobile sarà il prossimo invenduto e tu sarai l’ennesimo lamentino che inveisce contro la crisi e gli dei.

Solo chi comprende un minimo che esiste una continua interconnessione fra domanda e offerta e che calarsi nelle vesti dell’acquirente anche solo per pochi minuti significa avere un vantaggio competitivo apprezzerà il contenuto di questa pagina. Ed è per lui che scrivo.

E quale sarebbe la situazione in cui oggi si trova un acquirente?

Comprare casa è uno stress già di per sé trattandosi di una delle esperienze più complesse e importanti della vita. Ma non è solo questo.

Io faccio in media una quarantina di visite di vendita al mese ed un paio di aspetti comuni a QUALSIASI POTENZIALE ACQUIRENTE gli ho compresi.

PROBLEMA #1 FARSI NOTARE TRA TANTI.

La media di 60 appartamenti visti prima di acquistare. Provate a far vedere la foto di un bagno e chiedere in quale casa era. Il 50% non lo ricorda. Si finisce per essere indifferenziati.

La gente, in presenza di un mercato come quello che viviamo oggi, con cosi tanta offerta, il più delle volte è incapace di decidere. Un miliardo di cartelli ovunque portano un incertezza continua che conduce a pensare che il prossimo appartamento potrebbe essere “più” giusto di quello appena visionato (che magari è anche piaciuto notevolmente) rendendo il processo decisionale una vera Odissea.

La verità è che il tuo acquirente è già passato. Ha visto la tua casa. Ha anche pensato fosse in linea con quello che cercava. Ma perché non continuare a gironzolare?

La tua casa in realtà non aveva nessun altro fattore che la facesse divenire la migliore scelta.

PROBLEMA #2 DOVE STA IL PACCO???

Gli acquirenti sono sempre sul chi va la…pieni di preoccupazioni tipiche di chi si affaccia ad un esame cruciale della sua vita senza conoscere minimamente la materia, con la continua convinzione che ci sia sempre un inghippo, un problema nascosto o omesso, un imprevisto che nessuno ha minimamente considerato.

Ti ricordi il film “Non ci resta che piangere”? La scena in cui a Massimo Troisi ricordavano in continuazione che sarebbe morto?

Questo accade a qualsiasi acquirente.
Non appena dichiara che è in cerca di casa non c’è amico/parente/conoscente che non inizi a farli un sermone su imbrogli, raggiri, trucchi e trappole.

Questo lo notò perché delle volte la gente è addirittura diventata ansiogena. E’ là tesa come una corda di violino che guarda la casa e non si sta neanche godendo la visita. L’impressione è che si attendano una coltellata da un momento all’altro.

Manca la fiducia nel prossimo ed un acquisto importante è fatto in piena tensione.

La ricerca cosi da piacere diviene calvario ed ad ogni minimo dubbio si corre via impauriti e spaventati passando alla prossima casa.

Ma perché la gente è cosi prevenuta?
Possiamo semplicemente dire che la maggior parte degli acquirenti è inutilmente troppo diffidente???

Certo che possiamo dare la colpa agli altri. Come troppo spesso facciamo.

Ma la realtà è ben diversa.

LA GENTE HA RAGIONE AD ESSERE PREOCCUPATA.

Ma perché la maggior parte delle volte comprare casa si tramuta in un esperienza che porta all’invecchiamento precoce ed a dondolare in un angolo di una stanza privo della sanità mentale e farfugliando una lingua sconosciuta???

E Come possiamo partire da questa situazione e diventare con il nostro immobile un ancora di salvezza per gli acquirenti al punto da farci cercare e rincorrere?

OGGI SONO DUE I MODI PER COMPRARE CASA.

1. Da un privato.

In questo caso non solo l’inghippo è dietro l’angolo ma le agenzie di scommesse hanno anche ritirato le quote tanto è scontato che accadrà qualcosa che nel migliore dei casi farà slittare nei tempi ma che potrebbe addirittura portare a perdere del denaro o a conoscere la dicitura “vertenza legale”.

Ci riuscirà a guidare ma con il tempo e l’esperienza. Oggi no.

In realtà la maggior parte delle volte che l’acquirente incappa in queste situazioni il venditore non è neanche volutamente un genio del male, è semplicemente inconsapevole di cosa sta facendo.
Un pò come se prendessi un bimbo di sei anni e lo mettessi alla guida con la pretesa che ti porti incolume da un punto all’altro della città.

Ovviamente siccome al peggio non c’è mai fine ci sono dei casi in cui invece il privato dopo essere incorso in una compravendita saltata per sua imperizia ed aver capito cosa c’è che non va….sistema tutto dirai?

Assolutamente no. Semplicemente si attrezza per nascondere la polvere sotto il tappeto. A volte riuscendoci, delle volte venendo comunque beccato ma avendoci nonostante tutto provato e creando un danno all’acquirente.

Ma passiamo al secondo caso.

2. Da un’agenzia.

So cosa stai pensando.

Adesso parte con il pippone che comprare in agenzia è più sicuro perché poi alla fine io ci lavoro e dovrei portare l’acqua al mio mulino.

“Sbagliato”.

Non sono a favore dei pregiudizi intendiamoci.

Ma credo che se un pregiudizio esiste sia nato da qualcosa.

Quindi capisco perché l’idea di vendere casa con un’agenzia spesso non sia accompagnata da una buona nomea.

La realtà è che di base la gente ha un idea dell’agente immobiliare abbastanza vecchiotta…dell’apriporta intento a sfregarsi le mani per le sue provvigioni mentre l’acquirente visita l’immobile e che ti dice che un muro portante di un palazzo di diciassette piani può essere abbattuto.
Sarà solo un caso se vorrà che la sua fattura sia saldata prima che si inizi la ristrutturazione…non si sa mai.

Un pò Carlo Verdone in Gallo Cedrone per intenderci.

Esistono ancora.

Solo che ahimè…l’agente immobiliare “verdoniano” esiste ed è ancora in circolazione.
Essere mitologico, a metà tra l’ignoranza del privato (l’ultimo corso d’aggiornamento l’ha fatto nel preistocene superiore non sa co’è una concessione edilizia, una accettazione tacita, un accertamento di conformità o qualsiasi altra cosa abbia a che fare con gli aspetti documentali) e l’avidità di Zio Paperone che vede il prossimo tramutato in un continuo segno del dollaro, è colui che ha dato vita al pregiudizio e con fierezza lo porta ancora avanti.

Poi ci lamentiamo se la gente è preoccupata.

COSA DOVRESTI CERCARE PER DIFFERENZIARTI E COME TROVARLO.

Poi, come in tutto il mondo e in tutte le categorie esistenti, c’è la brava gente. Colleghi seri e preparati, che hanno fatto del soccorso immobiliare a chi deve vendere o comperare una casa il loro motivo di vita.

A me piace annoverarmi tra questi ultimi.

Ne condivido i valori, la passione e soprattutto l’obbiettivo primario. AIUTARE LE PERSONE.

Rendi l’acquisto della tua casa sereno e certo agli occhi del mercato.

Ma come puoi capire davvero con chi hai a che fare ed essere sicuro che il bene della gente sia la mia priorità?

Ovviamente dopo che ti ho fatto fare due passi nel labirinto del nostro mondo fidarsi e ancora più difficile.

Per questo e sopratutto per darti modo di capire perché il tuo immobile ad un certo punto risalterà fra centinaia di annunci ho deciso di dare vita a questo nuovo modo di lavorare:  L’IMMOBILE CERTIFICATO ©.

COS’È???

L’idea è di una semplicità disarmante.

Degli immobili di cui mi occupo vengono prodotti dei certificati utili ad attestare immediatamente la completa assenza di problematiche nella futura vendita.

Un notaio produce la certificazione notarile riportante con certezza assoluta la veridicità della proprietà e l’assenza di pesi e oneri.

Un tecnico qualificato rilascia la dichiarazione di conformità urbanistico/catastale e quindi l’assenza di abusi edilizi sull’immobile.

Parliamo di azzerare completamente qualsiasi preoccupazione dell’acquirente in solo due battiti di ciglia utili alla lettura.

COSA ABBIAMO APPENA FATTO? HAI COMPRESO A PIENO L’ENORME POTENZA DI QUESTO GESTO?!

In un mondo in cui la vendita viene vista come una guerra, in cui qualcuno vince e qualcun altro perde, abbiamo deposto le armi, abbiamo dichiaratamente detto che siamo per la non violenza, per la pace ma sopratutto per la TRASPARENZA.

Nessun imbroglio, nessun raggiro. In un attimo al tensione è sparita.

Resta solo la volontà di cedere la casa che abbiamo amato ad un altra famiglia che possa amarla come abbiamo fatto noi.

COSA OTTENIAMO???

Risaltiamo fra tutti.

Ci siamo appena posizionati in una maniera del tutto nuova e per certi versi sconvolgente data la pochezza di quello che abbiamo intorno.

Abbiamo costretto il nostro acquirente ad abbandonare la diffidenza.

Il tuo immobile diverrà una riga evidenziata di giallo shocking su un foglio pieno di scrittura in bianco e nero.

Con il tempo i possibili acquirenti cercheranno solo L’IMMOBILE CERTIFICATO © con la consapevolezza di doversi preoccupare solo di scegliere l’arredamento della loro prossima casa.

E’ QUESTA LA POSSIBILITÀ CHE TI STO DANDO.

Far parte di un élite di proprietari che, con il loro consulente immobiliare, hanno deciso che nessuno debba piangere in una compravendita immobiliare…se non di gioia e per questo hanno aggiunto al loro immobile un motivo tangibile per essere scelti.

Avrai un reale elemento differenziante in un mercato completamente indifferenziato ed anonimo.

Finalmente potrai avere una risposta seria quando ti chiederanno perché dovrebbero comperare la tua casa piuttosto che un’altra senza arrampicarti sugli specchi.

Non perdere tempo. Per entrare a far parte di questa cerchia ristretta chiamami al numero verde per fissare una consulenza gratuita e senza impegno in cui potermi chiedere approfondimenti e porre tutte le domande utili a sciogliere i tuoi dubbi.

A presto.